Cane viaggio in macchina, consigli pratici e regole

Inserito in In evidenza, Mondo Donna, Viaggi e vacanze | Scritto giovedì, 16 agosto 2012 | Autore Licia Falduzzi | 2 Commenti

Il vostro cane o il vostro gatto viaggiano in auto con voi? Le regole del Codice della strada ed i consigli per evitar loro il mal d’auto

Cane viaggio in macchina

È tempo di vacanza anche per i nostri amici a quattro zampe.

Chi ha in casa un cane o un gatto da tanto tempo sicuramente conosce già le regole su come devono essere trasportati in auto e gli accorgimenti utili ad assicurare loro un buon viaggio.

Per chi invece è alle prime armi, li ricordiamo.

Trasporto in auto. Cosa dice la legge?

L’articolo 169 del Nuovo Codice della Strada (D.Lgs. 285/1992 e successive integrazioni e modificazioni) consente di trasportare libero in auto un solo animale domestico, ma comunque in condizioni tali da non costituire impedimento o pericolo per la guida e da permettere al conducente la più ampia libertà di movimento per effettuare le manovre necessarie per la guida.

Se i cani, o altro animale domestico, sono in numero superiore ad uno, devono viaggiare custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente separato da una rete divisoria od altro analogo mezzo idoneo (cioè all’interno di gabbie o trasportino) che, se installato in via permanente, deve essere autorizzato dal competente ufficio del Dipartimento per i Trasporti Terrestri.

La violazione a queste norme comporta una sanzione amministrativa che va da un minimo di euro 71,00 ad un massimo di euro 286,00 (importi in vigore dal 1° gennaio 2005), con la decurtazione di 1 punto dalla patente

Per i viaggi nei Paesi dell’Unione Europea, cani, gatti e furetti devono avere il passaporto, previsto dal Regolamento (CE) 998/2003, rilasciato da un veterinario abilitato dall’autorità competente e per ottenere il quale è necessario che gli animali siano identificati, tramite tatuaggio leggibile o microchip. Il rilascio è subordinato alla preventiva iscrizione all’anagrafe canina.

Va ricordato, inoltre, che in molti paesi europei è vietato l’ingresso degli esemplari delle razze canine ritenute pericolose, è bene pertanto rivolgersi al Consolato delle Nazioni per avere adeguate informazioni in merito, oltre a quelle inerenti gli obblighi sanitari richiesti.

 

In auto. Cosa fare per evitare il mal d’auto?

La cinetosi, il mal d’auto, è un malessere molto comune, più di quanto si possa pensare: colpisce un animale su sei, specialmente se cucciolo e giovane.

I segni tipici del mal d’auto sono ipersalivazione, affanno, deglutizioni ripetute, eruttazioni, inquietudine, ansia, tremiti, conati di vomito ed infine vomito. I sintomi possono variare a seconda dell’animale e delle precedenti esperienze fatte da ciascuno di essi. Alcuni animali mostrano segni di insofferenza e nervosismo ancora prima di salire in macchina.

In commercio esistono farmaci specifici contro il mal d’auto, che devono essere somministrati all’animale prima di intraprendere il viaggio, ma prima di farlo è sempre bene consultare il proprio veterinario.

Alcuni accorgimenti possono comunque ridurre i disagi a cui vanno incontro i nostri amici a quattro zampe quando salgono in auto per un viaggio, sia di breve che di lunga durata:

  1. Prima di partire, il cane deve essere a stomaco vuoto.
  2. Ogni tanto aprire parzialmente il finestrino durante il viaggio per permettere l’ingresso dell’aria fresca ed il ricambio d’aria all’interno dell’abitacolo, anche se è stato acceso il condizionatore. Non facciamo però mettere la testa fuori al nostra cane perché un colpo d’aria potrebbe causargli una fastidiosa otite.
  3. Cercare di guidare il più dolcemente possibile, evitando accelerazioni e brusche frenate.
  4. Assicurarsi che la temperatura all’interno dell’auto non sia né troppo calda né troppo fredda, ed evitare il fumo o altri forti odori nell’abitacolo.
  5. Durante i viaggi lunghi, fare soste regolari (almeno ogni due ore) per fare scendere il cane dalla macchina, permettergli di sgranchirsi un po’ e dargli da bere un po’ di acqua fresca.
  6. Prima di intraprendere il viaggio vero e proprio, provate ad abituare gradatamente il cane ai viaggi in auto, iniziando con brevi tragitti e aumentando man mano la durata del viaggio.
  7. L’associazione del viaggio a un’attività piacevole, ad esempio una passeggiata una volta giunti a destinazione, può aiutare a ridurre l’ansia e la paura.
  8. Portare in auto il suo gioco preferito, la sua coperta o un vostro indumento impregnato del vostro odore: ciò renderà l’ambiente più familiare.
  9. Gratificate il vostro animale con carezze e parole affettuose, quando durante il viaggio, rimane tranquillo.
  10. Ignoratelo ed evitate di rassicurarlo quando invece si agita, abbaia o piagnucola, altrimenti si rischia di far aumentare il suo disagio.


comment closed