Come risparmiare benzina

Inserito in Mondo Donna | Scritto giovedì, 12 luglio 2012 | Autore Silvia Cipolletti | 2 Commenti

Risparmiare benzina? Con qualche piccolo accorgimento si può!

benzina risparmio

Crisi, crisi, crisi…. la crisi c’è e si vede! Il potere d’acquisto diminuisce, lo stipendio dura sempre meno, mettere via qualche risparmio è diventata pura utopia.

Gli italiani devono ingegnarsi per trovare il modo di risparmiare almeno laddove è possibile. Oggi ci occupiamo di un argomento scottante: il caro benzina.

Alcune compagnie si sono date da fare per ridurre i prezzi, la prima è stata la Eni che, ricordiamo, nel week end in modalità iper-self, offre benzina e diesel a prezzi concorrenziali. Questa iniziativa ha dato il via a ulteriori ribassi di altre compagnie. Che inizi la guerra al ribasso? Noi lo speriamo!

Nonostante questo però, la benzina ha raggiunto prezzi decisamente alti negli ultimi anni, e resta sempre un tasto dolente per gli italiani. Vediamo quali accorgimenti adottare alla guida della nostra auto per limitarne il consumo.

 

Manutenzione

Innanzitutto è bene ricordare che una buona manutenzione dell’auto mantiene le prestazioni più efficienti e di conseguenza i consumi restano più contenuti. Per questo motivo, oltre che per far durare di più la vostra auto, è buona norma eseguire regolarmente i tagliandi e le revisioni. Da non dimenticare il controllo della pressione delle gomme, che va effettuato a freddo, prima di mettersi in viaggio o comunque entro pochissimi chilometri. E’ sufficiente che gli pneumatici siano sgonfi di pochi decimi di bar per far aumentare il consumo di carburante!

 

Alla guida

Per consumare meno è meglio non “tirare le marce”, ma spostarsi alla marcia superiore senza superare il 1500-2000 giri del motore.

In autostrada tenete una velocità quanto più possibile costante: accelerare e rallentare fa consumare di più.

Ricordate che il climatizzatore fa aumentare i consumi dal 5 al 20% a seconda della temperatura impostata, tuttavia oltre i 70 Km orari tenere i finestrini aperti è più dispendioso in quanto nell’abitacolo si crea un effetto “paracadute” che fa consumare ancor più dell’aria condizionata.

In caso di soste prolungate come ad un passaggio a livello, spegnere sempre il motore. Oltre a consumare meno benzina si limiterà un dannoso incremento di gas inquinanti nell’aria.

Anche la radio, le luci e tutte le apparecchiature elettroniche fanno aumentare il consumo, così come trasportare pesi.

Un ultimo consiglio per chi andrà in vacanza con la propria auto: se utilizzate un portapacchi sistemate i bagagli più bassi davanti, in modo da creare un effetto aerodinamico che gioverà ai consumi e..alle vostre tasche!


comment closed