Medicine da portare in viaggio

Inserito in Mondo Donna, Viaggi e vacanze | Scritto mercoledì, 04 luglio 2012 | Autore Licia Falduzzi | 2 Commenti

Il kit di pronto soccorso da viaggio

Prima di partire per un viaggio, è sempre bene prevedere e preparare una piccola cassetta di pronto soccorso da portare in valigia.

Potrebbe essere utile nei casi di piccoli infortuni quali le punture di insetti, i tagli superficiali, le piccole ustioni o i leggeri malesseri.

Per infortuni di maggiore entità è comunque sempre necessario rivolgersi al Pronto Soccorso più vicino o richiedere aiuto telefonicamente al 118,  il numero di pronto intervento sanitario.

Nel kit di pronto soccorso da viaggio, il cui contenuto dipende anche dalla località di destinazione, devono esserci:

  • un antistaminico
  • un antipiretico (contro la febbre)
  • un analgesico (contro il dolore in generale)
  • un antidiarroico
  • un antibiotico a largo spettro d’azione (per eventuali infezioni)
  • un antinfiammatorio (per mal di testa, mal di denti, mal di schiena), meglio se già conosciuto ed usato in passato, così da conoscerne già gli effetti sul proprio organismo
  • un farmaco contro la chinetosi (mal d’auto, mal di mare, mal d’aria). Ve ne sono in diverse forme di somministrazione: chewing-gum, compresse, cerotti, braccialetti, supposte
  • un collirio e gocce per i disturbi alle orecchie (soprattutto quando si va a mare)
  • farmaci legati a disturbi digestivi (bruciore, cattiva digestione e senso di pesantezza, gonfiore)
  • farmaci e creme antistaminici o cortisonici (per allergie da contatto, alimentari etc.). Ricordate che le creme antistaminiche non devono essere usate se si prevede un’esposizione al sole perché potrebbero provocare reazioni allergiche
  • una pomata contro ematomi e distorsioni
  • i farmaci che devono essere assunti abitualmente (ad esempio, antidiabetici, antipertensivi, antiepilettici, ma anche la pillola anticoncezionale)
  • fermenti lattici, per regolare la flora intestinale
  • un prodotto repellente contro le zanzare ed altri insetti
  • un siero antivipera (in caso di una vacanza in montagna)
  • una crema antiscottature
  • un termometro, cerotti, garze sterili, bende elastiche, cotone idrofilo, un disinfettante, delle forbicine, una pinzetta, siringhe monouso, laccio emostatico
  • gel e/o fazzolettini disinfettanti per le mani
  • borsa del ghiaccio

Infine, alcuni consigli:

conservare i farmaci nelle loro confezioni originali e con i foglietti illustrativi, sono indispensabili in caso di dubbio sull’uso del farmaco e sulla posologia;
evitare che i farmaci subiscano shock termici ed informarsi sulle loro modalità e temperature di conservazione;
controllare la data di scadenza dei farmaci e verificare il loro stato di conservazione;
portare con sé il proprio tesserino sanitario, la fotocopia delle vaccinazioni effettuate, il gruppo sanguigno, eventuali ricette mediche in caso di farmaci particolari;
scrivere un promemoria con i numeri di telefono utili in caso di infortuni o malesseri (medico curante, ospedale, pronto soccorso, farmacie);
valutare se conviene o meno stipulare un’assicurazione sanitaria per il periodo di durata del viaggio, che ricopra le eventuali spese per l’assistenza ospedaliera, sanitaria o farmacologica in loco, il ricovero presso strutture sanitarie o mediche, l’acquisto di medicinali e di materiali per la medicazione.


comment closed