Lancio dal paracadute ad 80 anni

Inserito in Notizie | Scritto martedì, 05 giugno 2012 | Autore Maria Corbisiero | 2 Commenti

Impazza nel web il video della nonnina 80enne che viene miracolosamente salvata durante un lancio con il paracadute

Una volta era definita “terza età”, oggi rappresenta una seconda giovinezza vissuta con la stessa intensità emotiva di quando si era adolescenti.

Forse stanchi della sedentarietà casalinga, molto spesso questi “super nonni” ci fanno assistere a delle vere e proprie avventure off-limit.

Abbandonati i ferri da calza e i circoli nei quali è solito riunirsi per giocare a carte, affrontano, incuranti dei pericoli, situazioni al limite dell’estremo, forse nel tentativo di risvegliare un’assopita voglia di vivere, di riscattarsi.

È il caso di Laverne Everett, una nonnina di 81 anni che l’anno scorso ha deciso di festeggiare il suo ottantesimo compleanno lanciandosi da un aereo con il paracadute.

Nulla di strano, a parte il bizzarro regalo, se non fosse per il fatto che l’anziana donna ha evitato per un pelo una fine certa.

Infatti, dopo essersi lanciata dall’aereo assieme all’istruttore del Centro di paracadutismo di Lodi, in California, la signora ha sentito l’imbracatura del paracadute scivolarle di dosso, senza porvi però alcun rimedio data la pazzesca velocità con la quale stava scendendo verso il suolo.

Fortunatamente però l’istruttore è riuscito ad afferrarla e a tenerla saldamente, permettendole così di planare dolcemente e toccare terra senza subire alcun danno.

 

La nonnina non ha avuto alcun timore né è rimasta scossa dell’accaduto, anche perché non è riuscita a vedere nulla a causa del paracadute sganciato che le copriva la visuale.

Ad un anno di distanza, la notizia è stata diffusa perché il video dell’accaduto è stato pubblicato sul web pochi giorni fa, facendo registrare un alto numero di visualizzazioni in poco tempo.

La stessa Laverne si definisce stupita da tanto successo, ma afferma anche di esser pronta ad intraprendere un’altra esaltante avventura:

“Non mi dispiace ciò che ho fatto. Lavorare a ferri mi annoia, magari la prossima volta proverò un auto da corsa. Ma la cosa che mi sciocca è che più di 500.000 persone abbiano già guardato il video del mio volo”.

 


comment closed