Villaggio Save the Children all’EXPO Milano 2015

Inserito in Mondo Donna, Viaggi e vacanze | Scritto mercoledì, 22 luglio 2015 | Autore Maria Corbisiero | Commenta per primo

Il Villaggio Save the Children è una meta importante per tutta la famiglia all'interno dell'EXPO Milano 2015. Contribuisci anche tu al grande cambiamento, "Be the change".  

Tra gli obiettivi dell’Organizzazione non governativa (Ong) Save the Children, che da quasi un secolo si occupa di prestare aiuti umanitari alle popolazioni, in particolar modo ai bambini che vivono situazioni di disagio e difficoltà, è possibile annoverare la lotta alla malnutrizione.
Nonostante il cibo e l’acqua rappresentino elementi essenziali per la vita, sono ancora tanti, anche troppi, i bambini che non possono usufruirne, bambini destinati ad una breve esistenza. Non sono pochi infatti i Paesi nei quali il tasso di mortalità infantile è molto elevato.

In Somalia ad esempio 1 bambino su 7 non supera i 5 anni di vita, la stessa situazione viene riscontrata in Cambogia, in Ruanda e in altri 9 paesi dove il rischio di mortalità infantile per i bambini più poveri è ancora molto alto.
Tali dati, raccolti dagli operatori di Save the Children, sono stati inseriti nel 16° rapporto sullo Stato delle Madri del Mondo, una sorta di classifica che descrive la situazione di benessere e salute di madri e figli di tutto il mondo.

Non meno allarmante infatti è la situazione di povertà e degrado vissuta da molte donne, soprattutto dalle future madri.
Basti pensare che, come riportato nel sopra citato rapporto, in molti paesi poveri dell’Africa, dell’America e dell’Asia ci sono tantissime donne che muoiono di parto o per problemi legati alla gravidanza. Tutto ciò è causato dal precario, e spesso scadente, sistema sanitario dei paesi poveri, oltre che alla malnutrizione.

Il 16° rapporto sullo Stato delle Madri del Mondo è stato ufficialmente presentato al pubblico il 5 maggio scorso durante l’inaugurazione del Villaggio Save the Children presso l’EXPO Milano 2015, importante evento, a livello mondiale, sull’alimentazione e la nutrizione.

 

save the children

Il Villaggio Save the Children è inserito all’interno di una struttura che ricopre una superficie di 800 mq realizzata in legno e materiali riciclati, un luogo dove il visitatore potrà immedesimarsi e quindi vivere, anche se virtualmente, la vita di un bambino povero.

All’interno del Villaggio Save the Children infatti sarà possibile utilizzare delle installazioni che consentiranno al visitatore di vivere un’importante esperienza sensoriale: questi infatti verrà catapultato in un mondo virtuale, assumendo l’identità di un bambino che vive in un paese povero quale la Siria, il Nepal, la Liberia, etc..

Una volta immedesimatosi in questo bambino, dopo aver osservato più da vicino e “toccato con mano” le sue precarie condizioni di vita, il visitatore, una volta giunto nell’area malnutrizione, grazie ad un’ulteriore installazione, potrà provare a cambiare la vita di questo bambino.

“Be the Change”: perché noi possiamo essere autori di un importante cambiamento.

save the children

Su tale concetto Save the Children basa le diverse iniziative presentate all’Expo Milano 2015.
Oltre all’esperienza sensoriale di cui sopra, un’esperienza adatta a tutta la famiglia e dalla quale i bambini “più fortunati” possono apprendere molto, l’organizzazione chiede ad ogni visitatore del Villaggio Save the Children di firmare un braccialetto molto simile a quelli usati per le nascite negli ospedali, simbolo di “Be the Change”.

Terminata l’operazione di raccolta firme, Save The Children si impegna a consegnare tutti i braccialetti al segretario delle Nazioni Unite durante un importante incontro internazionale e a chiedere ai leader mondiali un contributo per limitare, se non addirittura annullare, la mortalità infantile entro il 2030.

Per chi lo desidera, è possibile firmare il braccialetto anche on line, basta collegarsi al sito expo.savethechildren.it/aderisci/

save the children

Il Villaggio Save the Children attende voi e la vostra famiglia all’EXPO Milano 2015, dove resterà aperto ogni giorno, fino al 31 ottobre, dalle ore 10 alle ore 18.30. Un appuntamento imperdibile, ma soprattutto un importante contributo per un radicale cambiamento.

Per ulteriori informazioni visita il sito ufficiale Save the Children expo
Oppure iscriversi alle pagine social di Save the Children Italia su Facebook e Twitter.

Articolo Sponsorizzato


comment closed