10 Cibi Brucia Grassi

Inserito in Alimentazione, In evidenza | Scritto martedì, 14 aprile 2015 | Autore Alessandra Albanese | Commenta per primo

Ecco i 10 cibi da preferire per uno snack pomeridiano o una merenda di metà mattina

Quando si è colte dai morsi della fame, o per spezzare l’appetito, spesso si finisce per ficcare la testa in una busta di patatine o, adesso che è appena finita pasqua, nella carta stagnola delle uova dei nostri figli.

cibi bruciagrassi

Non è che siano esattamente morsi della fame, quanto più voglia di sgranocchiare, che venga essa al tavolo da lavoro, o quando si è comodamente sdraiate sul divano davanti alla TV.

Se si volesse stare attente a perdere qualche chilo, o semplicemente accurate nell’alimentazione ci sono dei cibi spezza fame, che sono adattissimi per essere sostituiti agli snack di cui sopra, e che sono sicuramente migliori sia da un punto di vista calorico che nutritivo.

 

Dalla A di Asparago alla T di tacchino ecco 10 cibi brucia grassi, che aiutano a consumare più calorie di quante ne contengano essi stessi, e che si possono consumare “All can you eat”, in quantità per così dire illimitate non pensando alle calorie negative e al senso di colpa, piuttosto invece con notevole plauso di nutrizionisti e dietologi.

1. Asparagi

asparagi

Calorie per 100 g: 20

Un ottimo cibo detox (contiene nutrimenti diuretici che aiutano a rimuovere le tossine), mangiando asparagi si può anche aiutare l’organismo ad aumentare il proprio metabolismo.

Oltre ad essere un coadiuvante per la perdita di chili in eccesso, l’asparago è una ricca fonte di folati, ed è indicato per le donne in gravidanza, proprio per la riduzione di rischi di malformazioni del feto.

Inoltre gli asparagi contengono antiossidanti e sostanze anti-infiammatorie utili per l’organismo.

2. Caffè

caffe

Calorie contenute in una tazzina di caffè: 2

In pratica bere caffè vuol dire assumere zero calorie.

Ovviamente aggiungendo zucchero si vanifica questo vantaggio, ma usare il caffè zuccherato con moderazione è comunque un’ ottima soluzione per la dieta.

Attenzione anche ad un’altro effetto: berne troppo può causare tensioni e sforzi cardiac, dunque il consume di caffè deve essere sempre tenuto sotto controllo.

Il caffè ha anche azione termogenica (ovvero che aumenta la produzione del calore da parte dell’organismo), e di conseguenza stimola il consumo di calorie.

Questa bevanda reduce anche il senso di fame e aumenta il senso di sazietà e il metabolismo.

3. Cavolfiore

cavolfiore

Calorie per 100 g: 25

Con il riso, con le patate a pure, condito semplicemente con olio e limone, il cavolfiore è da sempre un amico della dieta grazie al suo basso contenuto calorico e al suo alto contenuto di vitamina C, di fibre e di Vitamina K.

Cotto al vapore mantiene inalterata la sua naturale croccantezza, che consente di masticarlo lentamente e dà una maggiore sensazione di sazietà.

4. Cetriolo

cetriolo

Calorie per 100 g: 16

Composto per la maggior parte da acqua, il cetriolo è una grande fonte di vitamina C ed è conosciuto per ridurre i livelli di infiammazione nell’organismo, in quanto contiene acido ascorbico e acido caffeiso che aiuta a prevenire la ritenzione idrica, afferma la nutrizionista Daisy Connor al Daily Mail.

5. Mele

mele

Calorie per 100 g: 52

Preferibilmente le Verdi.

Evitate le Red Delicious a favore delle Granny Smith meno caloriche.

Le mele Verdi inoltre sono ricche in fibre, e un ottimo spezzafame grazie al senso di sazietà che danno.

Uno studio del 2013 pubblicato dall’ International Scholarly Research Notices (ISRN) ha riportato che un’alimentazione ricca di fibre induce un maggiore senso di sazietà nell’organismo e contribuisce a perdere peso più facilmente, e le mele sono l’alimento ideale per perseguire questo scopo

 

6. Pomodori

pomodori

Calorie per 100 g: 18

Pieni di gusto e anche di licopene, I pomodori sono tra I cibi migliori da includere in una dieta.

Oltre al loro basso contenuto in calorie, i loro benefici per la salute sono infiniti, e aumentano quando sono cucinati.

Gli esperti infatti sostengono che i pomodori cotti hanno gli stessi benefici delle statine, assunte da pazienti con alti livelli di colesterolo nel sangue: una medicina naturale in pratica.

Il segreto di questo “elisir” di salute sta nell’alto contenuto di licopene, che rende questo vegetale di quel suo rosso brillante.

Il licopene è anche un potente antiossidante, e riduce il rischio di ifnarti e ictus.

7. Papaya

papaya

Calorie per 100 g: 43

La papaya fresca contiene poche calorie, e la sua assunzione non incide di molto nella quantità raccomandata giornaliera.

E’ un frutto ricco di Vitamina C e contiene 15 volte l’antiossidante “cripto xantina” delle arance, che riduce il rischio di poliartrite.

La papaya inoltre è ricca di fibre e combatte la costipazione e l’eccesso di colesterolo, e contiene un enzima digestivo chiamato papaina.

 

8. Peperoncino

peperoncino

Calorie per 100 g: 40

La sensazione di piccante che sentite in bocca quando mangiate del peperoncino è la stessa che fa bruciare le calorie al vostro organismo!

Il peperoncno contiene capsaicina, che secondo gli esperti accelera il metabolismo e fa bruciare più calorie.

Ovviamente anche le calorie assunte con l’assunzione del peperoncino sono minime, viste non solo la sua quantità, ma anche la quantità di vegetale che una persona riesce a mangiare!

9. Sedano

sedano

Calorie per 100 g: 16

Anche questo un ottimo cibo per l’alimentazione controllata: il 75% del sedano è composto da acqua, l’altro 25% da fibre.

L’alto contenuto di acqua fa si che si brucino più calorie per mangiarlo che quante ne abbia davvero il cibo stesso.

Inoltre è un cibo ricco di sodio e potassio e una centrifuga di sedano è ottimo dopo una seduta di palestra.

 

10. Tacchino e altre carni magre

tacchino

100 grammi di carne di maiale contengono 145 calorie, 100 grammi di tacchino 144 calorie, 100 grammi di pollo 172 calorie.

Tutte queste carni sono un’eccellente fonte di proteine, che consentono all’organismo di fare sforzi, di accelerare il metabolismo e di introdurre poche calorie.

L’organismo riceve molta energia dalle carni bianche, che consentono poi di digerire e di bruciare le calorie da carboidrati, e in più assicurano un maggiore senso di sazietà prolungato nel tempo.

Un ultimo consiglio: private il più possible le carni dal grasso, per una corretta assunzione di calorie e proteine.

 

Nota: la dottoressa Connor, autrice di questa intervista, mette in evidenza: “Ognuno di questi 10 cibi dovrebbe far parte di una dieta bilanciata ed equilibrata; ognuno riceve benefici incrementando la quantità di frutta e verdura assunta, ma sempre non eliminando la carne dalla propria tavola, che aiuta a ricevere i nutrimenti giusti all’organismo. I benefici della frutta e della verdura sono molti, in un regime a basso tenore di calorie, così come è altrimenti importante mangiare cibi ricchi di fibre, e i cosiddetti ‘termogenetici’.

La prossima volta che avrete quel languorino allora, prima di avventarvi sulle patatine o sui crackers salati, provate un sedano, una papaya, una mela, farete bene e vi sentirete presto sazie.

 

Fonte: Daily Mail


comment closed