Scarpe da Uomo Ritirate dal Mercato: Sono Pericolose per la Salute

Inserito in Notizie | Scritto mercoledì, 20 agosto 2014 | Autore Maria Corbisiero | 2 Commenti

Attenzione: queste calzature non devono essere indossate

Scarpe da Uomo Ritirate dal Mercato

Quando si parla di prodotti ritirati dal mercato perché pericolosi per la salute, il nostro primo pensiero è rivolto ai prodotti alimentari, spesso dimentichi che anche i capi di abbigliamento, se non conformi, possono risultare nocivi.

È il caso di 2 diversi modelli di scarpe da uomo che, su recente disposizione del Ministero della Salute, sono divenuti oggetto di divieto di commercializzazione, ritiro e richiamo dal mercato.

Entrambi gli avvisi di sicurezza, collocati nella categoria “prodotti pericolosi”, sono stati resi noti grazie alla pubblicazione sul sito ministeriale in data 11 agosto 2014, avvisi che riportano in allegato sia le immagini dei prodotti in questione (vedi foto nella gallery posta in calce a questo scritto – ndr) sia i documenti ufficiali in formato pdf.

Eccoli nello specifico.

Prodotto n°1.

Scarpe da uomo di colore nero tipo mocassino (vedi foto n° 3), marca Carlo Pazolini, articolo IS –X0862- IR2-colore nero, prodotte e distribuite dalla Società Pazolini sita a Civitanova Marche (MC).

 

Ecco cosa si legge sul documento ufficiale:

“La natura del pericolo è chimico e il rischio è un’irritazione cutanea. Il rapporto di prova RP 2014/0109-4-RP-1 del 02/07/2014 del Laboratorio CIMAC evidenzia che nelle scarpe il livello di Dimetilfumarato (DMF) risulta superiore (0,2 mg/kg) al livello consentito dall’Allegato XVII Regolamento CE n 1907/2006 punto 61”.

Se ne deduce quindi che l’uso di tale calzatura comporta un rischio di dermatite in quanto il DMF ha un’azione irritante ed allergogena.

Prodotto n°2.

Scarpe da uomo colore nero (vedi foto n° 5), marca Yimaida, modello B50-70G-756-black, distribuito dalla Società KAI TAI Cai Lifeng sita a Modugno (BA).

 

Ecco cosa si legge sul documento ufficiale:

“La natura del pericolo è chimico e il rischio è un’irritazione cutanea. Il rapporto di prova RP 2014/0109-1-RP-1 del 02/07/2014 del Laboratorio CIMAC evidenzia che nelle scarpe il livello di Dimetilfumarato (DMF) risulta superiore (0,4 mg/kg) al livello consentito dall’Allegato XVII Regolamento CE n 1907/2006 punto 61”.

Se ne deduce che, come per il modello sopra citato, l’uso di tale calzatura comporta un rischio di dermatite per i motivi qui sopra esposti.

 


comment closed