Pokémon Art Academy

Inserito in Mondo Donna, Tecnologia | Scritto venerdì, 18 luglio 2014 | Autore redazione | 2 Commenti

Pokémon Art Academy: per imparare a disegnare

Sono da sempre sostenitrice del fatto che il talento sia una dote innata.

Nonostante ciò, ritengo che i così detti “artisti talentuosi” non debbano restare inermi, crogiolandosi e beandosi delle proprie capacità.

Se non coltivato, anche il più spettacolare dei talenti può risultare “scadente” se messo a confronto con coloro che manifestano una spiccata bravura ottenuta grazie ad un costante e diligente allenamento.

Dopotutto, non si finisce mai di imparare!

Con l’avvento delle moderne tecnologie poi, anche il metodo di apprendimento più tedioso può diventare divertente.

Per gli esercizi di pratica infatti è possibile affidarsi a programmi specifici da utilizzate su computer, tablet, smartphone e, perché no, anche console per videogiochi, portatili e non.

Per quanto concerne quest’ultimo caso, negli ultimi anni si è registrato un vero e proprio “boom” di videogiochi di simulazione e/o apprendimento relativi a varie tematiche.

Ad esempio: grazie alla serie Art Academy, sviluppata e pubblicata per la prima volta nel 2009 dalla Nintendo, è possibile apprendere varie tecniche di pittura pur non essendo dei veri e propri artisti, passando per i vari livelli di difficoltà, da principiante ad esperto.

Sulla scia di questo successo, la popolare azienda ha pensato di lanciare un nuovo videogioco incentrato più sull’illustrazione che non sull’arte figurativa tradizionale e che sfrutta la popolarità delle celebri creature immaginarie conosciute con il nome di Pokémon.

Già disponibile nei negozi o in versione digitale nel Nintendo eShop, il lancio infatti è stato effettuato lo scorso 4 luglio, Pokémon Art Academy può essere usato sulle console Nintendo 3DS e Nintendo 2DS.

Creati quasi 20 anni fa, questi particolari animaletti dalle straordinarie capacità combattive non hanno mai perso la loro popolarità: tanto amati da mio fratello, che ha superato la maggiore età da diversi anni, e tanto apprezzati dai miei figli, contagiati chiaramente dallo zio.

Il loro preferito è sicuramente Squirtle, Pokémon d’acqua di prima generazione, molto simile ad una comune tartaruga, anche se più colorata, la cui coda però ricorda quella di uno scoiattolo.

Pokémon art academy consente loro di disegnarli e riprodurli in modo quasi perfetto: la matita cede il passo al pennino della console portatile che, all’occorrenza, può “trasformarsi” in colori a pastello, pennello per acquerelli,aerografo o molto altro.

Pokémon Art Academy è l’ideale per chi non può definirsi propriamente pratico di disegno.

Come mostrato nel video esplicativo, visibile in calce a questo scritto, le oltre 40 lezione impartite dal professor Raffaello vengono suddivise in 4 livelli: principiante, novizio, apprendista ed artista.

Si parte dalle figure geometriche basilari, come ad esempio il cerchio, per poi aggiungere man mano i vari particolari della figura che diventerà sempre più ridefinita, grazie anche all’utilizzo dei vari attrezzi disponibili tra cui l’innovativa penna a china che consente di delineare i contorni del disegno in modo omogeneo, garantendo una perfetta resa anche durante la fase di colorazione.

Il risultato finale sarà un Pokémon unico e personalizzato.

Inoltre, ogni traguardo raggiunto consente al giocatore di sbloccare una delle 100 immagini di Pokémon da utilizzare poi come guida per le proprie illustrazioni.

Che ne dite, questo gioco sarà in grado di soddisfare le vostre “esigenze” creative?


Articolo Sponsorizzato


comment closed