10 Regole Per Non Sposare la Persona Sbagliata

Inserito in Coppia, In evidenza, Matrimonio | Scritto venerdì, 11 luglio 2014 | Autore Alessandra Albanese | 2 Commenti

Matrimoni: 10 consigli per essere sicuri che sia la persona giusta da sposare

 

matrimonio coppia

Più volte, nel corso della mia vita da single (abbandonata oramai da ben 14 anni) ho pensato che la mia mezza mela, la persona giusta per me, sarebbe dovuta essere tale e quale a me.

Ho sempre pensato che l’idea che l’amore doveva essere litigarello era sbagliata, e ancor più sbagliato era stare con una persona diversa, con la quale ci si doveva sempre confrontare.

Perché tutta questa fatica quando con un uomo ci avresti dovuto passare un’intera vita?

Non era più bello forse essere d’accordo sempre, e  su tutto?

Poi però ho realizzato, che sempre uguali significava anche nel bene e nel male, nella buona e nella cattiva sorte, in salute e in malattia eccetera eccetera.

E se io ero una distratta cronica che perdeva perennemente cellulare, chiavi di casa, chiavi di auto e quant’altro, un altro uguale a me avrebbe aumentato alla potenza l’eventualità di un disastro domestico (te l’immagini tutti e due a perdere chiavi di casa, di auto e cellulare no?)

E allora mi sono chiesta: ma quale sarà la persona perfetta da sposare?

 

La risposta ancora non l’ho trovata, sebbene felicemente unita ad un uomo per molti aspetti totalmente diverso da me, e dunque dal mio ideale.

A rispondere invece è stato l’Huffington post, che dall’alto del suo staff di esperti avrebbe stilato un decalogo da seguire per evitare di sposare la donna sbagliata.

Varrà anche per gli uomini?

Intanto leggiamolo, e poi traiamo le dovute conclusioni:

 

– Cambiare l’altro

Un detto che non so da dove viene dice: l’uomo e la donna si sposano pensando, la donna che tanto l’uomo poi cambierà (e questo non avviene mai), e l’uomo pensando che la propria donna non cambierà mai (cosa che invece avviene puntualmente)

In verità è un errore pensare in tutti e due i sensi!

Principalmente, non pensiate donne di aver sposato rospi o brutti anatroccoli, perché resterete deluse.

–  Il colpo di fulmine

Dopo avere frequentato per anni il popolo indiano, attaccato ancora alla tradizione per cui è la famiglia a combinare i matrimoni, sono giunta alla conclusione che, sì, è una tradizione davvero arcaica, ma anche pensare che la scintilla dell’innamoramento possa bastare a fare di un unione una cosa duratura è molto romantica, ma molto poco realistica.

Spesso a fare un matrimonio felice è il carattere dei due, e non sempre il fatto che sono stati colti da colpo di fulmine.

 

–  Attenti ai bisogni dell’altro

I bisogni emotivi dell’uomo e della donna sono profondamente diversi, e questo è uno dei segreti per non sbagliare la scelta.

Attenzione alle richieste inconsce dell’altro, questa è la strada per un rapporto duraturo.

Se non si riconosce nell’altro un individuo attento a questo, beh, lasciate perdere.

–  Condivisione

Diceva il poeta Khalil Gibran sul matrimonio:

Siate uniti, ma non troppo vicini;
Le colonne del tempio si ergono distanti,
E la quercia e il cipresso non crescono l’una all’ombra dell’altro.

Uniti ma non troppo vicini, ma la condivisione di un progetto, un percorso comune che vi coinvolga è necessario per fare insieme la stessa strada.

–  Sesso

Anche l’intimità svolge un ruolo importante in un matrimonio.

Se un uomo vi attrae mentalmente, ma non fisicamente, pensate prima di considerarlo come persona adatta a voi.

E pensate come sarebbe una vita con un uomo che sia più un fratello che un marito!

–  Lo amo?

Questa è una di quelle domande affatto scontate.

Perchè se si ama una persona, se ci si fida, di giudizi e parole, allora vuol dire che siamo davanti alla persona giusta.

Diversamente pensateci bene, forse questa non è proprio la persona giusta da sposare.

–  Sentirsi protette

Quante volte avete pensato di passeggiare magari per strada con il vostro partner e di dire: “Con lui mi sento al sicuro”?

Questa è una sensazione essenziale per un matrimonio duraturo.

Quella cioè di sapere di avere accanto una persona che può esservi sempre di aiuto, ma attenzione, che questa sensazione non si estremizzi, al punto da essere soffocati dall’eccessivo controllo o dalla totale gestione della vostra vita.

Se così fosse, scappate a gambe levate.

–  Sincerità

E quante volte ancora le coppie, soprattutto all’inizio, mentono magari per non raccontarsi tutte e subito?

Attenzione perché mentire all’inizio rischia di creare un vortice dal quale non se ne esce.

E raccontare di essere, o credere di avere accanto un’altra persona può far fare passi falsi.

Cercate la sincerità nel rapporto, potrebbe poi essere per sempre!

 – Il matrimonio come un’ancora

Ancor più in passato, ma ogni tanto anche oggi, si sogna il matrimonio per avere una vita diversa,  migliore.

Uscire dalla casa del padre, o fare una scelta per sentirsi liberi, spesso è capitato di cadere in questo tranello.

Soprattutto, se non si sta bene con se stessi, non sarà il matrimonio, il marito nuovo, la casa nuova, che ci faranno stare bene.

Attenti dunque a fare questa scelta, potreste sposare la persona sbagliata solo per voglia di evasione.

–  Siete pronti al matrimonio?

Guardate che spesso la frase “Non sono pronto” nasconde una grande verità

C’è un tempo per tutto nella vita delle persone.

Un po’ come i bambini: c’è un tempo per imparare a scrivere, e prima di quello non vi riuscirà.

Anche gli adulti devono essere pronti al matrimonio, e incontrare un partner che non lo sia potrebbe portare nell’unione problemi insoluti, e magari insolubili.

Che dire poi di tutti quelli dipendenti da droghe o alcol? Ma anche dipendenze meno gravi come un’ossessione per lo sport o per un hobby.

Nessuno di questi sarà mai pronto per una relazione sana con un’altra persona.

 

Fonte: Huffington Post


comment closed