6 Cattive Abitudini che Rovinano il Nostro Aspetto

Inserito in Bellezza, Estetica | Scritto martedì, 08 luglio 2014 | Autore Maria Corbisiero | 2 Commenti

Ecco quali sono gli errori più comuni che compromettono la nostra bellezza

6 Cattive Abitudini

Quando si parla di bellezza, si tende sempre ad argomentare stratagemmi e/o trucchi vari che concorrono a migliorare il nostro aspetto.

Con minor frequenza invece si parla dei semplici e spontanei gesti, anche quotidiani, che possono classificarsi come errori che compromettono la nostra bellezza.

Qui di seguito ve ne elenchiamo alcuni, sette per l’esattezza, ricordandovi di non ripeterli e, nel contempo, offrendovi valide alternative ad essi.

1. Non struccarsi.

 

Mai e sottolineo mai dimenticare di struccarsi la sera prima di andare a dormire.

Il trucco, anche se leggero, impedisce alla pelle di respirare, facendole perdere luminosità, tono ed idratazione. Andare a letto senza struccarsi vuol dire:

  • Contribuire alla formazione di occhiaie e borse sotto gli occhi;
  • Rendere le ciglia appiccicose;
  • Rendere la pelle secca;
  • Favorire l’invecchiamento precoce della pelle;
  • Favorire gli arrossamenti della pelle e la dilatazione dei pori.

Per saperne di più leggi Cosa accade alla pelle non struccata prima di dormire, esperimento choc

Per evitare che tutto ciò avvenga, è sufficiente struccarsi ogni sera con prodotti adatti al nostro tipo di pelle.

2. Assumere posizioni scorrette.

 

Vi è mai capitato di appoggiare i gomiti sul tavolo, aprire la mano e posizionarvi sopra il mento?

Nulla di più errato!

Questa posizione ci fa assumere una postura scorretta, nello specifico la schiena tende a curvarsi assumendo così una non corretta posizione. Senza contare poi la “deformazione” del nostro viso, quasi “costretto” in una smorfia a causa dell’anomalo appoggio.

È possibile ovviare a ciò assumendo una corretta posizione da seduti, ossia seduti dritti, con la schiena appoggiata allo schienale della sedia ed entrambe le mani posizionate sulle gambe.

3. Strizzare gli occhi.

 

L’eccessivo affaticamento degli occhi o il contatto improvviso con la luce diretta del sole ci porta a strizzarli in modo eccessivo, anche involontariamente.

Tale gesto, che non è altro che uno spontaneo atto di protezione, favorisce l’insorgere delle linee di espressione, ossia le rughe, che tendono così a formarsi attorno agli occhi e sulla fronte.

Per evitare ciò, è opportuno innanzitutto effettuare una visita oculista e, in secondo luogo, ricordare di indossare sempre gli occhiali da sole come protezione.

4. Mangiare le unghie.

 

Rosicchiare e mordersi le unghie è indice di stress: un’abitudine che può compromettere la salute delle nostre mani.

Se vogliamo evitare di rendere le nostre unghie fragili e facili alle scheggiature, è innanzitutto opportuno cercare di evitare condizioni che possano alterare il nostro sistema nervoso.

Esistono inoltre diversi stratagemmi con i quali aiutarsi, tra cui diversi rimedi naturali che trovate descritti nel seguente link: Rimedi naturali per non mangiarsi le unghie.

5. Schiacciare i brufoli.

 

Pratica assolutamente errata che taluni trovano disgustosa, mentre altri, al contrario, definiscono divertente.

Che siano brufoli, grandi o piccoli, o inestetici punti neri non dovete mai e poi mai cercare di rimuoverli schiacciandoli fra le dita o con l’aiuto di pinzette o altro.

Questa pratica, oltre a peggiorare la situazione, può agevolare la comparsa di cicatrici, inestetismi che, a differenza dei primi, non andranno più via.

Cosa fare allora?

Rimuoverli con prodotti adatti (lozioni, creme o patch) o rivolgersi ad un’estetista per una pulizia del viso completa.

6. Mordere le labbra.

 

Il freddo o una non sufficiente idratazione possono creare sulle nostre labbra delle piccole pellicine che spesso siamo tentate di mordicchiare.

Anche questa pratica è da evitare assolutamente in quanto rischiamo di “aggredire” la nostra bocca, procurandoci, a volte, anche delle ferite.

Sarà sufficiente reidratarle con prodotti adatti come ad esempio il burro di cacao in stick o del balsamo labbra, magari al burro di karitè.


comment closed