Michael Schumacher: Clamoroso Furto in Ospedale, Ecco Cosa Hanno Rubato

Inserito in Notizie | Scritto martedì, 24 giugno 2014 | Autore Maria Corbisiero | 2 Commenti

Michael Schumacher

Poco più di una settimana fa Sabine Kehm, manager e portavoce della famiglia Schumacher annunciava, attraverso un comunicato stampa ufficiale, che l’ex pilota di Formula 1 era uscito dal coma e che stava lasciando l’ospedale di Grenoble (Francia) per raggiungere un centro di riabilitazione specializzato di Losanna (Svizzera).

Per saperne di più leggi Michael Schumacher: è Uscito dal Coma e ha Lasciato l’Ospedale

 

La gioia suscitata da questa tanto attesa notizia però è stata oggi interrotta da un ulteriore comunicato della Kehm, una vera e propria denuncia contro chi continua a commettere atti di sciacallaggio nel tentativo di lucrare sulle disgrazie della famiglia Schumacher.

Rubate le cartelle cliniche di Michael Schumacher dall’ospedale di Grenoble!

 

È questa la notizia che nel tardo pomeriggio di ieri ha iniziato a rimbalzare sui giornali di tutto il mondo, indignando, e non poco, i tanti tifosi di Michael e tutti gli appassionati di automobilismo e non solo.

A dare il via al tam-tam mediatico il quotidiano tedesco “Bild” che poco dopo le ore 19:00 di ieri, lunedì 23 giugno, rendeva noto il comunicato ufficiale diramato dall’entourage di Schumacher.

Secondo il portale, l’intento di chi ha trafugato l’intera documentazione medica, che ricordiamo è riservata e confidenziale, sarebbe quello di renderli noti attraverso i vari canali media, vendendoli al miglior offerente per una cifra non inferiore ai 60mila franchi, circa 50mila euro.

Al momento gli agenti di polizia che stanno seguendo il caso hanno stabilito che i dati rubati siano stati copiati dalla Trusted Computing clinica di Grenoble.

Vi riportiamo qui di seguito la traduzione del comunicato ufficiale diramato dalla manager di Michael Schumacher:

“Da alcuni giorni alcuni dati e documenti rubati vengono sono stati resi disponibili alla vendita. L’offerente sostiene che si tratti del fascicolo medico di Michael Schumacher.

Non siamo in grado di giudicare se tali documenti siano autentici. Tuttavia, i documenti sono chiaramente rubati. Il furto è stato segnalato alle autorità competenti.

Facciamo notare che l’acquisto di tali documenti e una loro pubblicazione rappresentano un reato. I dati delle cartelle cliniche sono altamente confidenziali e non devono essere resi disponibili al pubblico.

Noi dunque, in ogni singolo caso, procederemo con accuse penali nei confronti di chiunque pubblichi il contenuto, anche parziale, delle cartelle cliniche.

Spero nella vostra comprensione”.


comment closed