Dieta: 10 Trucchi per Resistere agli Attacchi di Fame

Inserito in Alimentazione, Dieta, Mondo Donna, Salute e Psicologia | Scritto giovedì, 22 maggio 2014 | Autore Maria Corbisiero | 2 Commenti

Come combattere la fame: 10 consigli facili

dieta

Ogni qualvolta decidiamo di metterci a dieta veniamo irrimediabilmente “assaliti” dalle più svariate “voglie” di cibo.

Gelati, biscotti, dolci, cioccolato, ma anche sfizi salati, come ad esempio le patatine, diventano così il nostro chiodo fisso, un pensiero martellante al quale è difficile resistere.

Cosa possiamo fare per non cadere in tentazione e rovinare così i nostri piani di dimagrimento?

Secondo Roberta Anding, MS, RD e dietologa sportiva al Memorial Hermann Sports Medicine Institute di Houston, Texas (USA), e portavoce dell’American Dietetic Association, basterebbe seguire 10 semplici trucchi per allontanare il desiderio di cibo.

1. Guarda l’orologio.

Per prima cosa, la Anding ricorda che non bisogna mai stare a digiuno per 5 ore di seguito in quanto, durante questo lasso di tempo, si rischia che i livelli di glicemia calino più del dovuto, il che aumenterebbe le “voglie”.

La soluzione sarebbe fare uno spuntino leggero scegliendo alimenti con basso contenuto di calorie e grassi come ad esempio 5 salatini, una piccola pesca o dell’uva.

2. Mangiare proteine.

Per placare la costante sensazione di fame si dovrebbero consumare ad ogni pasto delle proteine magre, ossia del pollo senza la pelle, tacchino, del formaggio magro o delle uova.

Le proteine, come afferma l’Anding, aiutano a controllare i livelli di zucchero nel sangue e, di conseguenza, a prevenire il desiderio di cibo.

3. Idratarsi.

A volte il desiderio di cibo, in particolar modo di quello salato, può essere dipeso dalla disidratazione. Bere qualche bicchiere in più di acqua al giorno può regalarci un senso di pienezza e calmare la voglia di cibo.

4. Trova un Distrazione.

Per scacchiare via il costante desiderio di cibo, è consigliabile dedicarsi a qualche attività che ci consenta di distrarci, di pensare ad altro. Telefonare ad un’amica, andare in giro a fare shopping o semplicemente leggere un libro o una rivista ci impedirà di pensare agli attacchi di fame imprevisti ed ingiustificati.

5. Masticare.

La gomma da masticare può rappresentare un valido aiuto per la perdita di peso perché aiuta a ridurre le voglie di dolci o snack salati.

Preferendo quelle senza zucchero e con poche calorie, bisogna però ricordare che, come in tutte le cose, non bisogna farne un abuso in quanto se masticata in eccessiva quantità giornaliera può comportare disturbi gastrici.

6. Fare qualcosa di piacevole.

Le voglie di cibo rappresentano più che una necessità fisica un “bisogno” psicologico. Spesso in cade in queste tentazioni non perché si ha veramente fame ma semplicemente per soddisfarci.

Sostituiamole con qualcosa di altrettanto piacevole come può esserlo un bagno rilassante, una passeggiata con un’amica o con il nostro compagno, etc..

7. Spazzolare.

Potrà sembrare buffo ma, lavare i denti può indurci a respingere il desiderio di cibo. Quando siamo assaliti dalle voglie, rechiamoci in bagno a lavare i denti con del dentifricio alla menta e, una volta finito, completiamo il tutto usando un collutorio dello stesso sapore.

Quando la bocca sarà completamente pulita e rinfrescata, ci risulterà difficile sporcarla nuovamente con l’assaggio di qualche snack o dolce.

8. Mettiamoci in azione.

Complici le belle giornate, potremmo distrarci uscendo per delle lunghe passeggiate all’aria fresca oppure fare una corsetta intorno al nostro isolato. Altre all’aver svolto una leggera attività fisica, questo ci consentirà di distrarci e liberare la mente da ogni tentazione.

9. Affinare il palato.

La ricerca sostiene che il cibo raffinato (pane bianco, pasta e zucchero) può creare dipendenza in alcuni soggetti.

Diventa quindi fondamentale interrompere queste circolo vizioso variando la nostra dieta inserendo, o meglio ancora sostituendo, i cibi raffinati con cereali integrali e alimenti ricchi di fibre. Spazio dunque ai legumi, le noci, la frutta e la verdura.

10. Evitare il fruttosio.

Il fruttosio viene utilizzato dalle industrie alimentari come dolcificante e risulta essere presente in molti alimento confezionati. Diventa fondamentale quindi leggere attentamente le etichette riportate sulle confezioni, scegliendo i prodotti che non lo contengono.

Fonte: Every Day Health

Tag:

comment closed