Emma Marrore in Lacrime: “Basta, Sparisco per un po’”

Inserito in Costume, Gossip | Scritto venerdì, 16 maggio 2014 | Autore Maria Corbisiero | 2 Commenti

L'addio di Emma Marrone:

Emma Marrore lacrime

Il 21° posto che la cantante Emma Marrone ha ottenuto all’Eurovision Song Contest 2014, la cui finale si è svolta la scorsa settimana nell’ex cantiere navale di Copenaghen, le è valso critiche ed offese che, ancora oggi, stentano a placarsi.

L’abbigliamento scelto, la scarsa conoscenza dell’inglese, il piazzamento rivelatosi essere il peggiore mai ottenuto da un italiano in gara, tutti spunti ritenuti validi per attaccare l’artista salentina.

Definita la “vergogna d’Italia”, giusto per menzionare la frase più “carina”, Emma, dimostratasi sempre forte e combattiva, sembra ora cedere alla pressione e alle costanti critiche, raccontando il proprio dispiacere in un’intervista esclusiva rilasciata al quotidiano “La Repubblica”.

La giornalista Silvia Fumarola introduce il colloqui avuto con Emma affermando che “La guerriera ha pianto per tre giorni lacrime amare, dando così il via al libero sfogo dell’ex vincitrice del talent show Amici.

<<Sto veramente male, non riesco a dire ‘me ne frego’ quando parlano male di me – ammette la cantante – sapevo di dover mettere in conto tante cose, ma questo è un mondo che non mi perdona niente. È come se non mi avessero mai perdonato di essere uscita da un talent e la mia vita personale. Salgo su un palco in jeans e stivali e dicono che sono una camionista, mi metto un vestitino e sono sempre una camionista. Lo so che non si può piacere a tutti, ma preferirei un po’ d’indifferenza>>.

Per quando riguarda la competizione canora afferma:

<<Mi hanno fatto a pezzi su tutto. Non è andata come volevo, lo so io per prima, eppure mi sono preparata tanto per l’Eurovision Song Contest a Copenhagen, sotto tutti i punti di vista, sapevo di dovermi confrontare con tutte quelle nazioni e volevo fare bella figura. Sono italiana e all’Italia ci tengo. Mi hanno massacrata per come ero vestita, per come parlo inglese, hanno detto che ho rosicato perché ha vinto Conchita Wurst. Scherziamo? Ero ospite da Cattelan qualche settimana fa e mi hanno fatto mettere la barba. Non rosico perché ha vinto Conchita, l’unica foto che ho chiesto è con lei. Alla festa di apertura all’Eurovision song, ci siamo scambiate i dischi: la barba mi ha colpito ma ha anche la voce. Mi ha battuto lei e gli artisti di altri venti paesi>>.

Con la voce rotta, Emma continua nel suo personale sfogo, rivelando che pur mostrandosi sempre spavalda e combattiva, una guerriera insomma, il suo animo in realtà è fragile e non immune alla sofferenza.

<<Ora voglio sparire per un po’, basta social network, basta Twitter. Starò in silenzio per un po’ – dichiara – mi voglio prendere un periodo di silenzio. Io non ritwitto solo i complimenti ma anche le critiche, perché è facile leggere: ‘Emma ti vogliamo bene’, meno ‘Ci hai fatto vergognare’. Ma bisogna rispettare tutti. Voglio lavorare su me stessa>>.

Per leggere l’intervista completa clicca QUI.


comment closed