Come Pulire la Casa con Prodotti Naturali

Inserito in Casa, In evidenza | Scritto lunedì, 14 aprile 2014 | Autore Alessandra Albanese | 2 Commenti

Pulizie di Primavera: Trucchi ECO per far Risplendere la Casa.

Le primavera è arrivata, e le pulizie di stagione incombono su tutte le massaie, anche se la voglia è sempre poca, e le cose da fare sempre tante.

In effetti però, con un po’ di organizzazione e qualche dritta giusta fare le pulizie di primavera non è neanche tanto faticoso rispetto a quello che ci si aspetta.

Innanzitutto è utile fare una sorta di scaletta di cose da fare può rendere più facile la determinazione del tempo e delle cose da fare: un bel calendario che detti tempi e modi, e vedrete che un po’ di tempo si può risparmiare, e avere la casa bella e pulita in tempo per la bella stagione estiva.

Poi è necessario un elenco di strumenti utili alla pulizia, ma non è necessario svaligiare gli scaffali del super, alla ricerca di detersivi e sbiancanti.

Bastano anche prodotti ecologici e non chimici e otterremo un bianco e un pulito senza inquinare il pianeta.

Ecco cosa serve:

Bicarbonato

Aceto (meglio quello bianco, o quello di mele, o l’aceto distillato, ovvero quello puro che si trova in drogheria o in farmacia)

Bicarbonato

Sale

Olio

Limone

Non dobbiamo fare un’insalata, bastano proprio questi tre quattro prodotti per far risplendere casa in vista dell’estate.

Cominciamo allora con l’ordine delle stanze

La cucina

La cucina è l’ambiente più insidioso, quello più vissuto, e quello generalmente più “zozzo”.

E’ bene dividere la stanza in settori, o cominciare a pulire prima tutti gli elettrodomestici e gli oggetti esterni, poi continuare con i mobili all’interno, e finire con l’esterno.

Tutto può essere lavato con una miscela a base di acqua e aceto (50% e 50%), così come le piastrelle delle pareti e dei pavimenti (in quest’ultimo caso, la soluzione è un bicchiere di aceto in un secchio d’acqua calda).

Ancor prima staccate le tende dai binari e lavatele in lavatrice con del sapone di marsiglia e con un bicchierino di bicarbonato, uno sbiancante naturale.

Se lo sporco è ostinato tenetele a bagno con con acqua tiepida e 3 cucchiai di sale e aceto.

I lavandini andranno disincrostati lasciando agire acqua con aceto.

Il forno elettrico, e anche quello a microonde possono essere puliti con una spugnette e un cucchiaio di bicarbonato, che elimina anche gli odori.

Per pulire lavatrice e lavastoviglie basta aggiungere un bicchiere di aceto ad un lavaggio a vuoto e il calcare scomparirà come per magia.

Anche per i vetri è sufficiente uno spruzzino riempito con acqua, aceto e una punta di bicarbonato.

Il marmo e il legno, ma anche l’acciaio, il rame e i cristalli  possono essere sbiancati con una miscela di acqua e succo di limone, o potete usare proprio metà limone come una spugnetta, così da lasciar uscire anche gli olii essenziali profumati dalla buccia.

 

Il Bagno

Altra zona ostica della casa.

In aiuto vengono aceto, bicarbonato e sale in eguali quantità buttate nei tubi di scarico per liberarli da ostruzioni.

Anche nel water possono essere usati per un’igiene e una detersione profonda.

Il limone fa brillare i rubinetti mentre l’aceto puro può essere usato contro il calcare mettendo i filtri ammollo per qualche tempo.

 

Il salone

Anche qui partite con ordine.

Lavate le tende in lavatrice (se volette aggiungete qualche goccia di olio essenziale per renderle profumate), pulite soprammobili e suppellettili con acqua corrente, lucidate il legno con un panno e una goccia di olio di oliva che li renderà lucidi, e lavate i pavimenti con acqua e aceto.

Anche il parquet trattato può essere lavato con la stessa soluzione.

Se invece avete la moquette, spargeteci sopra del bicarbonato per mezz’ora e passateci dopo l’aspirapolvere.

In lavatrice anche copri divani e cuscini, e aggiungete al lavaggio un cucchiaio di sale per rinverdire il colore.

Se avete divani non sfoderabili passateci del bicarbonato e poi spazzolate con olio di gomito sulle macchie.

 

La Camera da letto

Cominciate ad individuare angoli con muffa e passateci una spugna imbevuta con aceto.

Poi passate ai tappeti: lasciate agire un po’ di bicarbonato e poi batteteli all’aria aperta con un battitappeti.

Pavimenti e superfici vanno lavati con acqua e aceto in concentrazioni diverse, mentre  soprammobili e illuminazione di stoffa andranno trattati con uno spazzolino e una pasta fatta da qualche goccia d’acqua e bicarbonato.

I cristalli, come in cucina, possono essere trattati con succo di limone, infine arieggiate letti materassi e coperte, battendole e lasciandole al sole per un po’.

 

 


comment closed