Chiama il 911 per Denunciare il suo Gatto: Telefonata Choc

Inserito in Animali domestici | Scritto lunedì, 17 marzo 2014 | Autore Alessandra Albanese | 2 Commenti

Se pensate che gli animali domestici più pericolosi siano i pitbull, leggete questa notizia, e cambierete idea.

I proprietari di Lux, un gatto Himalayano  di 4 anni e ben 10 chili di stazza, hanno “denunciato” l’animale per aver attaccato il loro bambino di appena sette mesi.

Sembra infatti che il bimbo in maniera involontaria avesse pestato la coda a Lux, e questi, sfoderando tutta l’aggressività di un felino non domestico, abbia attaccato prima il bimbo e poi anche i padroni, costringendoli ad una fuga in camera da letto, per non essere attaccati.

Il proprietario, Lee Palmer, residente a Portland, in Oregon (USA), ha chiamato il 911 raccontando l’accaduto.

Lux, il gatto che ha attaccato la famiglia Palmer qualche giorno fa

Il gatto aveva manifestato la sua aggressività dopo che il figlio di Palmer aveva inavvertitamente pestato la sua coda. Lux si era difeso graffiando il bimbo sulla fronte, e per difenderlo, Palmer aveva ricacciato il felino indietro con un calcio. A quel punto l’animale si è inferocito rincorrendo l’uomo, il bimbo, la madre e persino il cane di casa, che per difendersi si sono barricati in camera da letto.

Gli ufficiali accorsi hanno dovuto servirsi di un lazo per catturare i cani per prendere Lux, e poi metterlo al sicuro in una cassa.

Qui sopra, la registrazione della telefonata di Lee Palmer alla Polizia:

“E’ appena andato via, non siamo sicuri, finchè il gatto è in giro. E’ un grande gatto Himalayano e siamo intrappolati in camera da letto. Non ci consente di uscire dalla camera”

La notizia dell’aggressione si è poi diffusa a livello locale, tanto che i residenti del luogo hanno addirittura proposto ai Palmer di dare Lux in adozione, per evitare che episodi del genere possano ri-accadere.

Per il momento però il signor Palmer non sembra interessato a disfarsi del gatto: “Lo porterò da un veterinario, e da uno psicologo degli animali; non vogliamo sbarazzarci di lui. E’ stato parte della nostra famiglia per lungo tempo” dice il proprietario.


comment closed