9 Cibi per Diventare più Bella

Inserito in Alimentazione, In evidenza, Mondo Donna, Salute e Psicologia | Scritto lunedì, 03 marzo 2014 | Autore Maria Corbisiero | 2 Commenti

Ecco quali sono i cibi che ci rendono più belle

alimentazione bellezza

“La scienza ha scoperto che le sostanze che peggiorano il nostro aspetto sono le stesse che intossicano i nostri organi. Quindi scegliere cibi giusti, quelli che spazzano via queste tossine, significa diventare più belli ma anche più sani”.

A dichiararlo è Filippo Ongaro, esperto di medicina funzionale e anti-aging, intervistato dal magazine “Donna Moderna”, n°23 anno XXVI, edito Mondadori.

alimentazione bellezzaPer la rubrica “DM in forma”, Ongaro, che ha collaborato con l’Agenzia spaziale europea e la Nasa, ha stilato un elenco di cibi, anzi supercibi, in grado di migliorare l’aspetto fisico “esterno” attraverso “l’interno”.

Una vera e propria cura di bellezza che non prevede l’utilizzo di creme, massaggi o sedute in palestra ma che si basa su piccole accortezze alimentari senza effettuare rinunce.

La regola fondamentale è aggiungere alla nostra quotidiana dieta 3 principali ingredienti, i supercibi, che variano a seconda del problema estetico: rughe, cellulite o accumuli di grasso.

alimentazione bellezzaI migliori alleati per combattere le rughe, ossia l’invecchiamento della pelle, sono gli antiossidanti, elementi capaci di sconfiggere i radicali liberi, principali responsabili del danneggiamento delle membrane delle cellule.

Presenti in diverse varietà di frutta e verdura, risultano essere più “funzionali” nei:

1. Frutti di bosco. I mirtilli, i lamponi, le more e il melograno, frutti dalla caratteristica colorazione violacea, sono ricchi di polifenoli, sostanze naturali che contribuiscono a migliorare la salute umana. Oltre all’azione antiossidante, favoriscono e migliorano la circolazione sanguigna.

Il consiglio dell’esperto è consumarne almeno mezzo etto al giorno, sia freschi che surgelati.

2. Bacche di goji. Utilizzate di recente nella medicina occidentale, ma note da millenni in quella orientale, tibetana soprattutto, l’aspetto di queste bacche è simile alla più conosciuta uvetta. Ancor più ricche di antiossidanti dei sopra menzionati mirtilli e lamponi, sono ottime da consumare come snack.

Il consiglio dell’esperto è consumarne un cucchiaio al giorno.

3. Bacche di Acai. Originarie dell’Amazzonia, i polifenoli in esse contenuti sono in grado di bloccare gli enzimi infiammatori, principali responsabili dei radicali liberi.

Difficili da trovare nel nostro paese, questo tipo di bacche è però reperibile sotto forma di pastiglia, succo o in polpa surgelata da utilizzare per la realizzazione di frullati.

alimentazione bellezzaLa pelle a buccia d’arancia, principale inestetismo estetico legato alla cellulite, si forma nel momento in cui i microscopici vasi che collegano le varie cellule del nostro corpo vengono “soffocati” dall’adipe (depositi di sostanze grasse).

I supercibi che contribuiscono a mantenere la nostra pelle soda e compatta sono:

1. Acqua. Questo semplice e naturale elemento ci aiuta a combattere i liquidi che ristagnano all’interno del nostro corpo, agevolano la metabolizzazione del grasso, principale causa della cellulite.

Il consiglio dell’esperto è bere almeno 8-12 bicchieri di acqua al giorno. Inoltre, per una maggiore funzionalità dell’intestino, che rende la nostra pelle più bella, è consigliabile bere ogni mattina, appena svegli, un bicchiere di acqua tiepida.

2. Kiwi, peperoni e fragole. Alimenti ricchi di vitamina C che contribuisce a mantenere attivo e vitale il collagene, la proteina che, come una barriera, è in grado di impedire al grasso di dilagarsi.

La dose giornaliera consigliata è di circa 60 mg, l’equivalente di un kiwi, di mezzo peperone oppure di un etto di fragole, anche se l’esperto rivela che si può tranquillamente esagerare.

3. Pesce azzurro. Ricco di proteine e omega 3, definiti anche grassi buoni, questo cibo può migliorare il collagene, la forma dei muscoli e riduce l’infiammazione delle cellule.

Il consiglio dell’esperto è consumarlo a giorni alternati.

alimentazione bellezzaIl grasso accumulato dal nostro corpo è causato da un eccessivo consumo di zuccheri che, in quanto esagerato, non viene trasformato in energia dall’insulina, bensì immagazzinato aumentando il deposito di “ciccia”.

I supercibi che possono migliorare il “lavoro” dell’ormone insulina sono:

1. Cannella. Spezia usata maggiormente nella realizzazione dei dolci, contribuisce alla stimolazione dell’insulina e di alcuni geni in grado di accelerare il consumo degli zuccheri.

2. Tè verde. La presenza di antiossidanti denominati epigallocatechine favorisce a contrastare l’aumento delle cellule adipose e a limitare l’assorbimento dei grassi nell’intestino. Inoltre contribuiscono a ridurre i livelli di colesterolo, trigliceridi e zuccheri nel sangue.

Il consiglio dell’esperto è di consumarne 3 tazze al giorno.

3. Riso integrale. Le fibre contenuto in questo alimento sono in grado di ridurre la glicazione, ovvero la produzione di sostanze pericolose per la nostra circolazione che si innesca ogni qual volta gli zuccheri vengono riscaldati a temperature che superano i 120° (ad esempio durante la cottura di una torta in forno).

Il consiglio dell’esperto è di leggere attentamente le etichette e di prediligere i cibi che NON indicano tra i propri ingredienti lo zucchero. Per un dolcificante alternativo è possibile optare per la stevia.

 


comment closed