Allarme Bocconi Killer, Condividi anche Tu per Fermare Questa Crudeltà

Inserito in Animali domestici, Famiglia | Scritto martedì, 05 novembre 2013 | Autore Federica Federico | 2 Commenti

Bocconi avvelenati e farciti di chiodi, una crudeltà inaudita

Allarme Bocconi Killer, Condividi anche Tu per Fermare Questa Crudeltà

L’amore per i cani, ed in genere per gli animali, non è un istinto; la passione per gli amici a quattro zampe è l’espressione di un’educazione ispirata al più puro e profondo rispetto della natura.

C’è chi non ama i cani e , posto che il mondo è bello perché è vario, fin qui c’è poco da obiettare. Biasimevole, raccapricciante e sconcertante è, invece, l’atteggiamento di chi i cani vorrebbe eliminarli, ucciderli o sterminarli. Purtroppo esistono persone crudeli sino al punto di attentare alla vita di un cane o di ucciderlo.

Gli assassini di cani sono comuni cittadini infastiditi dalla presenza dei cani in aree vicine alle loro Allarme Bocconi Killer, Condividi anche Tu per Fermare Questa Crudeltàabitazioni; sono (come indica la LAV) coltivatori, cacciatori o cercatori di tartufi; ma possono essere anche ladri senza scrupoli. Diverse e differentemente orrende e biasimevoli sono le ragioni per cui si può avvelenare o tentare di avvelenare un cane.

Per chi ama i cani, per chi li possiede e per chi li libera nei parchi e nelle aree cittadine deputate alle passeggiate con l’amico a quattro zampe è importantissimo capire in che modo e con quali conseguenze un cane può rischiare la vita per avvelenamento.

Le esche avvelenate, più comunemente definite bocconi avvelenati, sono l’arma mortale  principalmente usata per gli avvelenamenti.

  • Spesso i bocconi sono farciti di topicida o lumachicida, veleno per topi o per lumache.

Allarme Bocconi Killer, Condividi anche Tu per Fermare Questa Crudeltà

  • Tal volta con più crudeltà e meno rimorsi di coscienza i bocconi per i cani sono conditi di chiodi o cocci di vetro.

L’allarme bocconi chiodati o zeppi di frammenti di vetro risale alla primavera del 2012 e da allora molte immagini dei bocconi killer sono state condivise in rete, anche attraverso i social network.

La condivisione di foto come quelle che corredano questo articolo è estremamente importante perché informa i proprietari di animali da compagnia e contemporaneamente ha un effetto sociale di viva e reale sensibilizzazione rispetto al problema delle cosiddette polpette killer.

Ma in che modo possiamo difendere i nostri amici a quattro zampe dai tentativi di avvelenamentoAllarme Bocconi Killer, Condividi anche Tu per Fermare Questa Crudeltà?

La prima e più efficace protezione contro i bocconi avvelenati sta nell’educazione dell’animale: i cani non dovrebbero mai mangiare il cibo che trovano per strada

Educare i cani a non raccogliere cibo da terra rappresenta la migliore e più efficace protezione possibile contro gli avvelenamenti.

Ovvio è che questa educazione del cane al buon comportamento alimentare, pur essendo il miglior consiglio possibile (espresso chiaramente anche nel sito della LAV), resta nella pratica comune di non semplice attuazione.

bocconi avvelenatiA volte anche cani addestrati mangiano bocconi avvelenati, chiaramente lo fanno perché le polpette killer appaiono ai loro occhi assai succulente, infatti sono impastate con carne macinata, i bocconi imbottiti di veleno sono fatti con prosciutto cotto, i chiodi sono camuffati da carni profumate.

I casi di avvelenamento debbono essere denunciati.

La denuncia è di fondamentale importanza non solo quando l’animale muore per punire il colpevole dell’avvelenamento, ma anche quando il cane sopravvive per evitare, in tal caso, una reiterazione del reato che potrebbe cagionare la morte di altri animali.

Allo stesso modo è importante allertare le autorità se e quando si notino bocconi killer nelle aree cittadine.

Durante le passeggiate con il cane si può adoperare la museruola se si vive in una zona a rischio o se è stato lanciato un allarme bocconi killer proprio nell’area in cui comunemente si è soliti portare a spasso il proprio amico a quattro zampe.

Cosa fare in caso di sospetto avvelenamento?

In caso di sospetto avvelenamento è consigliabile contattare prontamente il veterinario o la guardia medica veterinaria, rispetto all’ingestione di veleni In caso di sospetto avvelenamento caniintervenire tempestivamente è sempre determinante.

I rimedi fai da te non sono mai consigliabili, va evitata la somministrazione di latte e prima di indurre reazioni di vomito nel cane è indispensabile contattare il veterinario.

Se anche Tu, come me, ami i cani condividi questo articolo e le foto in esso contenute affinché ogni padrone possa meglio conoscere e valutare il pericolo dei bocconi killer.

Per approfondimenti sui bocconi avvelenati:  www.lav.it


comment closed