Unione Europea Multa l’Italia per l’Uso del Bidet

Inserito in Curiosità | Scritto domenica, 29 settembre 2013 | Autore Maria Corbisiero | 2 Commenti

L’Unione Europea multa l’Italia per l’uso del bidet: la “news” che sconvolge facebook

Da più di 15 giorni gli utenti facebookiani italiani sono stati sconvolti da una sconcertante notizia: l’Unione Europea multa l’Italia per l’uso del bidet.

Ecco quanto scritto dall’AnsIa Press il 27 agosto scorso:

Strasburgo – Ennesima multa all’Italia per non aver applicato una direttiva europea. Questa volta l’Europa se la prende con l’abitudine, a suo dire “tutta italiana”, di utilizzare il bidet, strumento igienico ritenuto dalla maggioranza degli Stati Membri assolutamente inutile e colpevole di un eccessivo spreco di acqua e di spazio.

L’Italia si adegui ed elimini tutti i bidet dai locali pubblici e dalle abitazioni private” – ha dichiarato perentorio il presidente della Commissione Europea, Barroso.

L’Italia dovrà pagare all’Europa oltre 50.000 euro di multa per non essersi adeguata alla direttiva.

E non mancano le reazioni politiche alla vicenda.

Per Matteo Renzi “l’abolizione del bidet potrebbe rappresentare un primo passo verso un’Europa che non si senta unita solo dalla moneta”.

Per la Lega invece non si pone il problema: “Per il popolo celtico non è mai stato un problema fare a meno del bidet e noi Padani ci laviamo nelle limpide acque del nostro Po” –  ha dichiarato Calderoli.

bufala web bidet

Come si evince dallo screenshot qui sopra riportato, la descrizione del succitato portale appare chiara e ben visibile a tutti:

L’agenzia di stampa più inquietante del web. Notizie rigorosamente non verificate. AnsIa Press è una pagina di satira, contenitore di notizie e vignette inventate a scopo divertente senza volontà di offendere alcuno”.

Un particolare che molti blog, siti e soprattutto pagine facebook hanno dimenticato di menzionare nel riportare la notizia, diffondendola come veritiera e soprattutto allarmante.

 

Nonostante la chiara ilarità che emerge nella lettura del testo originale (vedi la dichiarazione attribuita al vicepresidente del Senato della Repubblica Italiana Roberto Calderoli, come anche quella del rottamatore Matteo Renzi), molti utenti del web sono “caduti in errore”.

Forse abituati al costante incremento del debito pubblico italiano, annunciato periodicamente dall’Eurostat, l’Ufficio Statistico dell’Unione Europea, in molti hanno creduto nella veridicità della notizia, contribuendo a diffonderla maggiormente, innescando così il più classico dei meccanismo “bufala”: la condivisione allarmante di notizie prive di fondamento.

Tranquillizziamo tutti coloro che hanno mostrato preoccupazione nel sentirsi costretti a rinunciare ad un accessorio utile per l’intima igiene personale…. gli italiani non verranno privati del bidet.


comment closed