Come Conquistare un Ragazzo in Spiaggia

Inserito in Coppia | Scritto martedì, 13 agosto 2013 | Autore Alessandra Albanese | 2 Commenti

Consigli e suggerimenti per conquistare un uomo in estate

Quante di noi hanno trovato l’amore in estate?

Fate mente locale, vedrete che più o meno tutte, alla “conta dei fidanzati” scopriranno che il picco delle conquiste è stato sempre in tra giugno e settembre!

Sarà il fatto che si è più scoperti, sarà che in vacanza si è più spensierate e disinibite, agosto è il mese ideale per sedurre un uomo.

Complici il caldo, il corpo scoperto, la ricerca di un partner diventa più facile, e se non lo è seguite questi pochi suggerimenti e vedrete che funzionerà.

Femminilità. Visto che il corpo scolpito è appannaggio delle top model, affidiamoci alla femminilità e non puntiamo sulla bellezza statuaria.

Passeggiate in riva al mare. Magari in compagnia di un’amica, la passeggiata è un modo perfetto per dare uno sguardo in giro senza che si sembri alla ricerca disperata di una preda. Sarà sufficiente camminare, parlare, e ogni tanto dare uno sguardo a destra e sinistra per farsi un’idea della “fauna marina”.

Non sghignazzate come delle oche, piuttosto date falcate come delle pantere: il chiacchiericcio rumoroso con le amiche sa troppo di teenager all’attacco e troppo poco di felina in agguato.

Una volta individuato il possibile soggetto, troviamo una scusa per avvicinarci: un amico vicino, una palla o dei racchettoni da chiedere in prestito potranno far sì che lui ci noti. Non dimentichiamo di sfoderare un sorriso magnetico a prova di risposte negative.

Accertiamoci che sia solo, perlomeno in spiaggia, altrimenti rischiamo che il magnetico sorriso si trasformi in maschera di sangue grazie alla partner che era solamente andata al bar a prendergli il caffè.

 

Dopo avere avuto la certezza che lui ci abbia notate, il bagnasciuga è IL luogo. Sedute a guardare il mare, sdraiate a pelo d’acqua, magari ascoltando musica con le cuffiette, se il maschio Alpha è interessato questo è il momento nel quale lascerà la tana per approcciare la possibile preda (non ricordiamoglielo mai però, che in realtà le prede non siamo noi! Ndr).

Se ancora LUI non si è fatto avanti, tentate di sapere il proseguo della serata e seguitelo con nonchalance all’aperitivo o alla festa in spiaggia. Magari questa volta lo farà.

Il resto, viene da sé!


comment closed