Rimedi naturali per pulire il forno

Inserito in Casa, Economia domestica | Scritto martedì, 11 giugno 2013 | Autore Gioela Saga | 2 Commenti

Consigli e tecniche per la pulizia del forno senza l'uso di prodotti chimici

pulizia forno

È sempre un lavoro ingrato, ma ogni tanto si deve fare: pulire il forno è essenziale perché è un po’ come far da mangiare in una pentola sporca, oltre a sgradevolissimi odori che si mescolano e possono rovinare anche il più prelibato manicaretto.

Con il normale uso il forno si sporca di grasso e schizzi di ogni tipo che è necessario pulire, i normali prodotti in commercio però, in genere, possono essere molto tossici, avere odori molto forti e bisogna essere estremamente cauti nella rimozione, bisogna usarli assolutamente con i guanti e stare molto attenti alle esalazioni che possono provocare danni agli occhi ed ai polmoni, essendo normalmente a base di soda caustica altamente irritante.

Vi sono però dei prodotti naturali che vengono normalmente usati nelle nostre cucine che possono venirci in aiuto e permetterci di pulire il forno in modo ecologico e sicuro, senza rischi di nessun tipo. Certo, forse si farà un po’ più fatica ma ne vale assolutamente la pena.

Per disincrostare le pareti del forno potete utilizzare una miscela di sale, acqua e bicarbonato in percentuale uguale, creando una pasta da applicare con uno straccio umido e lasciando agire per un’oretta, poi potete risciacquare.

Un altro validissimo metodo è quello di utilizzare un paio di limoni tagliati a metà da strofinare sulle pareti, poi spremere il liquido rimasto in un contenitore da forno, lasciarlo all’interno, accendere a 180 gradi per una mezzora, lasciare raffreddare e pulire con una spugnetta.

Il calore aumenterà il potere sgrassante naturale del limone, inoltre verrà rilasciato un gradevole profumo che neutralizzerà quello del grasso e dello sporco.

 

In alternativa potete utilizzare acqua, aceto, preferibilmente bianco, e sale, sempre in uguale percentuale e miscelare in uno spruzzatore. Lasciare scaldare il forno a 180 gradi, vaporizzare sulle pareti e lasciare agire, rimuovere dopo un’ora circa.

Buona norma è comunque quella di non trascurare troppo il forno e permettere che le incrostazioni diventino troppo vecchie perché il lavoro risulterà molto più difficile. Prima di effettuare la pulizia, rimuovere tutte le parti che è possibile lavare a parte, come griglie, piastre e guarnizioni.

Impastando tre parti di acqua e una di bicarbonato otterrete una pasta pulente ottima per i forni tradizionali e anche quelli a microonde per sgrassare ed eliminare i cattivi odori.


comment closed