Accoltella la moglie incinta di nove mesi

Inserito in Notizie | Scritto mercoledì, 05 giugno 2013 | Autore Alessandra Albanese | 2 Commenti

Ennesima violenza domestica in provincia di Bergamo. Accoltella la moglie incinta di nove mesi

Bergamo. Ennesima violenza tra le mura domestiche lunedì 3 giugno a Cividino di Castelli Calepio (Bg).

Una donna di 42 anni è stata ferita dal marito durante una lite.

La donna, bergamasca, vive con il marito, tunisino di 26 anni e proprio lunedì sera hanno litigato. All’origine del litigio, sembra la gelosia dell’uomo. I due cominciano a discutere in casa, poi però hanno continuato anche sul pianerottolo. Lui la strattona, la malmena e infine la ferisce con un coltello da cucina.

Ad aggravare l’aggressione il fatto che la donna fosse incinta al nono mese di gravidanza. Le ferite alle braccia e alle gambe denotano infatti il tentativo della donna di proteggersi la pancia.

Fortunatamente per lei, avendo sentito le urla, dei vicini di casa accorrono in suo soccorso e il marito si allontana dall’appartamento in bicicletta.

La donna viene invece trasportata in ambulanza (chiamata prontamente dai vicini) presso l’ospedale di Seriate.

Accertamenti medici l’hanno rassicurata confermando che le ferite sono lievi e il feto era fuori pericolo.

E infatti  martedì 4 giugno in mattinata, a neanche 24 ore dall’aggressione, la piccola Sofia viene alla luce con un parto naturale. La bambina e la mamma stanno bene, i carabinieri hanno invece spiccato un mandato di cattura con l’accusa di tentato omicidio per il marito, arrestato poco dopo l’aggressione.


comment closed