Come riutilizzare i vecchi jeans

Inserito in In evidenza, Moda | Scritto venerdì, 31 maggio 2013 | Autore Alessandra Albanese | 2 Commenti

Idee utili e consigli per riciclare abiti vecchi o inutilizzati

riciclare jeans

Quante volte facendo “pulizia” nel nostro armadio abbiamo scovato capi non più messi da anni, che stanno lì, nell’attesa della giusta occasione, o semplicemente aspettando che arrivi il loro momento?

In tempi di crisi come questa però la voglia di gettare vecchi abiti viene sempre meno, e si aspetta sempre di  più che la moda possa riportare in auge quel pantalone anni ’80 e magari quella camicia di jeans che tanti ricordi fa tornare alla mente. E se invece di aspettare quel tempo non si pensasse invece di riciclarli?

Il riciclo si che è di moda, in periodi di austerity è anzi obbligo.

Oltretutto ci sono dei capi che si prestano meravigliosamente a fare tutt’altro che vestire gli individui.

Pensiamo al jeans e alle sue mille vite.

Innanzitutto c’è da ricordare che il tessuto di jeans, che nasce per vestire gli operai delle miniere, è quasi indistruttibile, ha delle cuciture robuste e un taglio che ben si presta a “fare altro”.

Sicuramente tutte noi avremo, da teenager, tagliato un paio di pantaloni per farne una borsa e uscire con le amiche, o per andare a scuola ed essere trendy.

Potrebbe essere ancora una buona idea, magari con un giusto taglio e un accessorio consono all’età: eviterei gli adesivi di hello Kitty e lascerei invece una spilla floreale o una catena argentata.

In casa il jeans potrebbe diventare anche una tovaglietta all’americana, per apparecchiare la tavola in modo diverso e originale.

O ancora, si potrebbero utilizzare le tasche dei pantaloni per creare un porta oggetti da appendere nella stanza dei ragazzi, in bagno o in lavanderia.

E se invece i capi sono tanti, colorati e anche un po’ malandati c’è sempre una nuova vita alla quale possono ambire:

una coperta di patchwork in stile “casa nella prateria”, da utilizzare sul divano, o come tappeto, o come tovaglia sbarazzina.

 

E poi ancora, un vecchio pantalone del nostro ingrassato marito potrebbe tornargli più utile adesso che è diventato un porta notebook, invece di costringere il malcapitato ad una dieta, nel vano tentativo di farlo rientrare nei pantaloni che aveva al vostro primo appuntamento.

E infine, cercando proprio nel suo armadio, potreste ad esempio rubargli una camicia che non mette più per riadattarla a grembiule per la cucina.

Insomma, crisi o non crisi, la prossima volta che vi trovate davanti ad un capo vecchio, o che magari non vi piace più, provate a vederlo “con occhi diversi” e con un po’ di creatività riuscirete a dare colore anche alla casa.

come riutilizzare i vecchi jeans


comment closed