Usare troppo il mouse fa male alla salute

Inserito in Mondo Donna, Salute e Psicologia | Scritto mercoledì, 29 maggio 2013 | Autore Alessandra Albanese | 2 Commenti

La sindrome pronatoria dell'arto superiore è stata accertata come patologia da uso eccessivo del mouse. Primo caso in italia, un impiegato di banca indennizzato dall'azienda

Stare troppo davanti al computer fa male, se lo si fa per lavoro, fa forse ancor peggio.

I video terminalisti, ormai obbligatoriamente devono sottoporsi a visite mediche in maniera cadenzata, secondo le leggi in materia di sicurezza sul lavoro.

Fino a pochi giorni fa i problemi che poteva causare la troppa esposizione erano quasi esclusivamente di natura visiva, o al massimo ortopedica, vista la cattiva postura che si tende ad avere durante le ore passate davanti al pc.

Una sentenza definitiva della Corte d’Appello dell’Aquila ha però sollevato anche un altro caso di “tecnopatia”, ossia di malattia dovuta all’ uso eccessivo di tecnologie.

Si chiama ”sindrome pronatoria dell’arto superiore destro causata da tecnopatia procurata da ”overuse” da mouse da computer”.

Il nome è lungo, ma la traduzione abbastanza semplice. E’ una malattia professionale, sembra diffusa ormai tra i molti terminalisti che con il computer ci lavorano la maggior parte delle ore.

La sentenza è destinata a fare storia nella legislazione italiana, in quanto è il primo caso accertato, nel quale non solo si riconosce la patologia, ma addirittura si riconosce un indennizzo a favore del lavoratore colpito.

Il lavoratore in questione è P. T., un impiegato della Caripe in provincia di Pescara addetto alla movimentazione titoli.

L’uomo aveva cominciato ad avvertire qualche tempo fa dolori insopportabili a braccio e spalla. Avendo sospettato che i dolori provenissero dalla sua “postura lavorativa” si era rivolto all’Inca Cgil della sua città.

A seguito della perizia medica da parte della dottoressa Antonella Bozzi, consulente del sindacato, l’uomo ha citato in giudizio l’azienda per danno procurato,e in seconda istanza il tribunale, in maniera incontrovertibile ha emesso sentenza definitiva: “sindrome pronatoria dell’arto superiore destro causata da tecnopatia procurata da “overuse” da mouse da computer”.

 

Tale sindrome è determinata da fattori morbigeni a cui l’impiegato si è sottoposto durante la sua attività professionale.

L’uso massivo del mouse avrebbe dunque causato questa tecnopatia, e la sentenza ha riconosciuto un indennizzo al bancario.


comment closed