Streep maschile: donne disposte a pedalare per un uomo nudo, video

Inserito in Costume, Curiosità | Scritto martedì, 07 maggio 2013 | Autore Alessandra Albanese | 2 Commenti

Reclamizza un'acqua minerale del gruppo Nestlè, lo spot virale che a distanza di tempo spopola su youtube

I corsi di memoria insegnano che il cervello umano impara o per ripetizione o per impressione.

I pubblicitari dovrebbero saperlo, e sicuramente gli ideatori degli spot del prodotto “Contrex” hanno senz’altro capito il significato di “impressione”.

Contrex è un brand di acqua minerale del gruppo francese Nestlè Waters, una campagna viral marketing è stata mandata in rete già qualche tempo fa, ma il video continua a spopolare su Youtube.

Lo spot si apre con una serie di cyclette rosa disposte in fila davanti ad un antico palazzo del centro di Parigi. Accanto alle cyclette delle bottiglie d’acqua, quella reclamizzata ovviamente.

Le passanti, incuriosite dall’installazione salgono poco a poco sulle cyclette e cominciano a pedalare. Dei cavi luminosi che partono dalle bici arrivano fino alle mura del palazzo, che grazie all’energia cinetica prodotta e ai cavi colorati si trasforma in un maxi schermo pronto a proiettare una figura composta dai tubi luminosi, con tanto di colonna sonora.

 

Sulla facciata compare la figura di uno spogliarellista, che comincia a spogliarsi man mano che le ragazze pedalano. Alla fine dello strip la figura si nasconde dietro un muro e ricompare soltanto con un cartello al posto degli slip.

Sul cartello c’è su scritto: “Complimenti! Avete bruciato 2000 calorie”.

L’acqua minerale reclamizzata ormai famosa grazie anche a questo spot, vanta un alto contenuto di minerali e calcio, favorisce l’eliminazione di tossine e accelera il metabolismo, partner ideale dunque di una dieta che consente di mantenersi sani ed in linea.

I pubblicitari lo sanno, e hanno fatto breccia nella testa di molte consumatrici, invogliate a comprare il prodotto.

L’acqua è stata proprio definita “Il giusto partner per dimagrire”.

Pubblicità a parte, questa potrebbe davvero essere un’idea per tutte le palestre, che potrebbero dotarsi di marchingegni simili per aumentare le iscrizioni femminili.


comment closed