Come accelerare il metabolismo, consigli pratici

Inserito in Alimentazione, Dieta, In evidenza, Mondo Donna, Salute e Psicologia | Scritto mercoledì, 20 febbraio 2013 | Autore Dott.ssa Marta Volpe | 2 Commenti

Metabolismo: il tuo è veloce o lento? Guida pratica per accelerare il metabolismo.

Come tutti ben sappiamo il metabolismo umano è un meccanismo molto complesso, essendo composto dall’insieme di molteplici reazioni biochimiche che avvengono all’interno del nostro corpo con lo scopo di utilizzare l’energia ricavata dagli alimenti per il soddisfacimento energetico del nostro organismo.

Talvolta ci si ritrova ad essere grandi amici del proprio metabolismo: questo accade in quei soggetti (principalmente uomini) che, avendo un metabolismo veloce, si nutrono quotidianamente con una razione di cibo pari all’intero pasto settimanale dei comuni mortali, senza mettere su un etto.

Esiste poi una seconda categoria di persone: quelle che hanno un rapporto conflittuale col proprio metabolismo (principalmente donne) a causa di quella “piccola” nota negativa che contrassegna il metabolismo lento e che determina un aumento di peso pur nutrendosi di sola acqua.

Esistono, grazie a Dio, delle linee guida che rappresentano un valido aiuto per l’inversione di questo contorto meccanismo che impedisce ad una grande moltitudine di persone di stare bene con se stesse. Ecco alcuni esempi:

  • l’attività fisica: durante l’esercizio fisico il metabolismo aumenta notevolmente e permane in questo stato fino a 12 ore dopo lo svolgimento di un’attività intensa.

Inoltre, maggiore è la massa muscolare e maggiore sarà il numero di metabolismo veloce o lentocalorie consumato: questo perché il muscolo è un tessuto vivo che ha continue necessità metaboliche, nettamente superiori a quelle del tessuto adiposo (circa dieci volte in più);

  • le proteine: è bene preferire quelle contenute nel pesce, nelle carni e nei formaggi magri.

Oltre ad avere un elevato potere saziante, le proteine sono composte da amminoacidi che sostengono il vigore muscolare e stimolano il metabolismo;

  • non assumere cibo prima di coricarsi: durante le ore notturno il metabolismo si riduce ai minimi termini per cui, la maggior parte delle calorie assunte, non essendo necessarie al corpo per lo svolgimento delle proprie funzioni, verrà immagazzinata nei Guida pratica per accelerare il metabolismotessuti di riserva;
  • l’acqua: è stato verificato tramite uno studio che, oltre ad essere un naturale inibitore dell’appetito,  mezzo litro di acqua al giorno fa aumentare il metabolismo del 30%;
  • consumare cibi specifici: tè, mele, pere, zenzero, mandorle, noce moscata, pompelmo, broccoli, yogurt magro e peperoncino che per le loro svariate proprietà favoriscono l’aumento del metabolismo;
  • no stress: oltre a mantenerci in uno stato di cattivo umore, lo stress rappresenta l’acerrimo nemico del metabolismo in quanto tende ad abbassarlo in maniera subdola.

metabolismo veloce o lento

Ora non ci resta che dare una bella sterzata a questo metabolismo che procede più lento di una lumaca.


comment closed