Violenza sulle donne: la campagna Force contro l’intimo di Victoria’s Secret

Inserito in Notizie | Scritto giovedì, 03 gennaio 2013 | Autore Mariangela Saulino | Commenta per primo

Le femministe contro Victoria's Secret

La nuova linea di intimo, Pink, lanciata da Victoria’s Secret ha scatenato le polemiche di un gruppo femminista Force che ha letto tra le righe delle scritte riportate sugli slip: un invito allo stupro.

Le frasi dello scandalo, stampate sui capi di intimo, sono: “Sure thing”, che significa “a colpo sicuro” e “unwrap me”, “scartami”.

Force ha, quindi, lanciato una iniziativa analoga, facendo stampare sull’intimo frasi inneggianti al rispetto per le donne che, però, Victoria’s Secret non ha gradito.

L’azienda ha chiesto la chiusura del sito di Force e del loro profilo Twitter che stava diffondendosi troppo, facendo cattiva pubblicità alla Victoria’s Secret.

Force ha usato la grande popolarità del marchio statunitense per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla violenza sessuale raccogliendo ampi consensi.

Il blocco dei siti è realmente avvenuto, almeno momentaneamente, ma non si può dire che l’azienda di intimo ci abbia fatto una gran bella figura, anche perché il blocco del sito evidenzia la difficoltà di trattare in rete un argomento di particolare sensibilità.

 


comment closed