Eutanasia: Video shock per la legalizzazione della libertà di morire

Inserito in Attualità, Costume | Scritto venerdì, 30 novembre 2012 | Autore Mariangela Saulino | 2 Commenti

Campagna a sostegno del diritto all'eutanasia legale

 

Eutanasia: Video shock   

Gilberto, un malato terminale di 54 anni, a cui un cancro al fegato, lascia poche settimane di vita, è uno dei testimonial della campagna in favore di una legge popolare per il diritto all’eutanasia, lanciata dall’associazione Luca Coscioni e da Exit, un gruppo che aiuta i malati terminali a morire in Svizzera dove la pratica è lagale.

Gilberto dice:Voglio morire vivo. Proprio perché amo la vita voglio decidere io quando andarmene, prima che la malattia mi tolga completamente la dignità, il controllo e la lucidità”.

L’uomo ha deciso di raccontare la sua storia, tra una dose di morfina e l’altra, per poter calmare il dolore, affinchè un giorno altri, malati come lui, possano avere il diritto di scegliere come porre termine alla loro vita, senza che parenti o medici debbano rischiare di essere accusati di omicidio.

Filomena Gallo, segretaria dell’associazione Coscioni, riporta un sondaggio secondo il quale il 62% degli italiani sono a favore di una legge in favore dell’eutanasia legale e fa sapere che è partita una raccolta di firme per presentare un disegno di legge in materia.

Nella proposta si legge che il malato possa avere la possibilità di rifiutare le cure ed introduce un risarcimento danni per il personale sanitario che non rispetti la volontà del paziente e depenalizza le ipotesi dei reati di omicidio o aiuto al suicidio previsti dall’attuale codice penale.

Importante è anche l’introduzione del testamento biologico.

Una serie di spot che verranno proposti a tutte le televisioni, anche a quelle che, in passato, si erano rifiutate di mandare in onda spot del genere.


comment closed